Lenti a contatto

Hai la visione perfetta?

Hai la visione perfetta

Per poter rispondere a questa domanda, dobbiamo dare un’occhiata alla terminologia della visione, in modo da comprendere come gli oculisti misurano la qualità della tua visione.

  • Cos’è la visione perfetta
  • Che cosa significa acutezza visiva?
  • Cos’è una visione 20/20?

Le risposte alle seguenti domande sono riportate in questo articolo.

l’ acuità visiva indica quanto è nitida la vostra visione ed è determinata dalla capacità di identificare lettere o numeri su un grafico oculistico standardizzato, a partire da una specifica distanza di visione.

Quali grafici vengono utilizzati per il test dell’acutezza visiva?

  • Grafico di Snellen
  • Perfetto E

Cos’è la visione 20/20?

Il termine “20/20” e altre frazioni analoghi come 20/40, 20/60 ecc. sono misure di acutezza visiva. L’acuità visiva è misurata dalla capacità di identificare lettere o numeri su un grafico di Snellen da una distanza di 20 piedi (che significa 6 metri).

La tabella di Snellen standardizzata, è utilizzata tuttora per misurare l’acutezza visiva, ed è composta da dieci righe di lettere maiuscole. A partire dalla lettera E più grande.

La dimensione delle lettere diminuisce gradualmente verso il basso, quindi ci sono più lettere sulle righe consecutive che sulle precedenti. Solo le 9 lettere: C, D, E, F, L, O, P, T, Z sono utilizzate nella tabella tradizionale di Snellen.

Come funziona l’esame visivo?

Una persona che si sottopone a questo esame visivo, sarà indicata per frazioni. Durante l’esame, l’oculista chiederà al paziente di eseguire il test coprendo un occhio e leggendo le lettere che iniziano con la E più grande.

La linea più piccola che può essere letta, rappresenta l’acuità visiva in quell’occhio scoperto. La stessa procedura si ripete con l’altro occhio.

Se si riesce a leggere fino all’ultima riga, significa che la visione è molto buona. Ad esempio, se si riesce a leggere chiaramente fino alla sesta riga, la visione sarà indicata come 20/32. Quindi avere una visione 20/20 significa che la persona può leggere la stessa riga da 6 metri di distanza ed è considerata una visione “normale”.  Se la visione non è abbastanza chiara dopo l’esame visivo, si possono usare lenti a contatto o occhiali per migliorare la vista.

E’ possibile vedere meglio di 20/20?

La visione 20/20 è considerata una “visione normale”. E’ tuttavia possibile avere una visione più nitida di 20/20.  Molte persone di età più giovane che sono in buona salute, sono in grado di identificare almeno alcune delle lettere sulla riga 20/15 o anche lettere più piccole sulla carta di Snellen. Lo scopo delle lenti a contatto e degli occhiali, tuttavia, è di riportare la vista a “normale”, cioè 20/20, che è sufficiente per poter svolgere una vita normale quotidiana.

Allora quale sarebbe la visione perfetta?

È quasi impossibile calcolare cosa sia la visione perfetta. La domanda più interessante sarebbe “perfetta per cosa?”

Secondo la tabella di Snellen, il 20/40 è il requisito per poter superare l’esame per la patente di guida. Insieme al test di acutezza visiva 20/20, ci sono diversi altri fattori nella visione, tra cui la visione notturna, la visione periferica, la coordinazione degli occhi e la percezione della profondità che conta.

Conclusione

Un esame completo dell’occhio può determinare diversi fattori che influenzano la vostra visione e determinare veramente la vostra “visione perfetta”. Con diversi fattori in gioco, la consultazione di un professionista della vista è necessaria per determinare se si ha o meno una visione perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *